Lif4all Foosball

Funded by the European Union. Views and opinions expressed are howeverthose of the author(s) only and do not necessarily reflect those of theEuropean Union or the European Education and Culture Executive Agency(EACEA). Neither the European Union nor EACEA can be held responsible for them

Lif4all Foosballn. 101086166

ITALIAN VERSION

Il progetto sarà un partenariato Erasmus Plus Sport Small Collaborative, secondo le regole del programma Erasmus Plus. Il progetto mira a promuovere l’inclusione di bambini con disabilità visiva in squadre miste di biliardino, attraverso la promozione di questo sport tra le scuole che ospitano studenti dai 5 ai 15 anni con perdita della vista. Il Life Foosball è ancora un’attività inedita nell’ambito delle attività para-olimpiche, ma ha molte potenzialità che lo rendono fortemente adatto a garantire le stesse opportunità di accesso e di competizione ad atleti accoppiati e disabili in squadre miste. La sua delimitazione spaziale e la demarcazione delle posizioni dei giocatori, infatti, azzerano i rischi e i problemi di orientamento spaziale e di incontro fisico, consentendo agli atleti non vedenti di mettere in luce le loro abilità alternative e agli atleti in coppia di giocare in condizioni di perdita della vista senza rischi e di comprendere a fondo i loro coetanei non vedenti e di apprezzarne appieno il potenziale. Le squadre miste di biliardino possono davvero offrire un contesto positivo in cui le barriere e lo stigma crollano e i bambini con disabilità acquisiscono abilità sociali vitali, sviluppano l’indipendenza e diventano capaci di agire come agenti di cambiamento.

Questo progetto si rivolge anche a un altro target, gli allenatori e gli insegnanti che formeranno le squadre miste di calcio a 5 nelle scuole incluse nel programma di formazione del progetto e nel futuro previsto. La loro capacità di comprendere le disabilità e i bisogni degli atleti, di evidenziare le loro abilità alternative e di comunicare con loro è di fondamentale importanza. Uno degli obiettivi di questo progetto è, quindi, quello di fornire un programma di formazione online aperto a tutti gli allenatori che vogliono migliorare le competenze e acquisire tecniche per comunicare con successo con gli atleti con disabilità visiva, dare suggerimenti per l’orientamento spaziale, adottare un comportamento psicomotorio corretto e gestire una squadra mista di atleti accoppiati e disabili per stimolare una leale cooperazione e affiatamento. Il programma di formazione online offrirà anche linee guida sulle regole del gioco e su come attrezzare un campo da biliardino per favorire la diffusione di questa attività.

ENGLISH VERSION

The project will be an Erasmus Plus Sport Small Collaborative partnerships, according to Erasmus Plus Programme rules. This project aims to boost the inclusion of visual impaired children in blended teams of life foosball through the promotion of this sport among schools hosting students from5 to 15 years old with sight loss. Life foosball is still unprecedented in para-Olympic activities, however it has many potentialities that make it strongly suitable to ensure the same opportunities to access and compete to paired and impaired athletes in blended teams. Its spatial bounding and the demarcation of players positions, in fact, reset risks and problems of spatial orientation and physical encounters, eighter empowering blind athletes to highlight their alternative abilities and allowing paired athletes to play the game in sight loss conditions with no risks and deeply understand their impaired peers and appreciate their full potential. Blended teams of life foosball can really offer a positive context where barriers and stigma collapse and children with disabilities acquire vital social skills, develop independence, and become empowered to act as agents of change.

This project addresses to another target as well, coaches and teachers that will train blended teams of life foosball in the schools included in the project training programme and in the expected future. Their capability to understand athletes’ impairments and needs, to highlight their alternative abilities, to communicate with them are of paramount importance. One of the objectives of this project is, therefore, to provide an online training programme open to any coach that wants to improve skills and acquire techniques to successfully communicate with visual impaired athletes, give spatial orientation tips, adopt the correct psychomotor behaviour, and manage a blended team of paired and impaired athletes to stimulate a fair cooperation and fellowship. The online training programme will also offer guidelines about the games rules, and how to equip a foosball field to encourage the diffusion of this activity.

PARTNERSHIP

LEAD PARTNER – FC FRASCATI

L’ F.C. FRASCATI si conferma anche quest’anno Scuola Calcio Elité. Tecnici qualificati con notevole esperienza nella gestione dei ragazzi che prenderanno parte a questo progetto. Si porra’ attenzione ai giovani atleti favorendone la formazione come persone e come sportivi, stimolando la coesione, lavorando sulla motivazione; utilizzando il calcio come strumento educativo.

Nell’ambizioso progetto, vengono affrontati i temi legati ai bisogni e alle possibilità dei giovani nelle diverse fasce di età anche in relazione alle richieste e alle attese del mondo adulto che li circonda in questa esperienza (famiglie e società stessa). Per questa ragione sono stati progettati percorsi specifici dedicati all’Attività di Base e al Settore Agonistico e rivolti ai diversi soggetti coinvolti.

Una parte consistente del progetto è dedicata a offrire occasioni di confronto e riflessione anche alle figure adulte, che ricoprono un ruolo fondamentale nel progetto educativo che connota il Settore Giovanile. Con gli allenatori di tutte le squadre sono stati avviati percorsi di accompagnamento e formazione (tra i temi: l’identità dell’istruttore e dell’allenatore, la relazione con ragazzi e genitori, la motivazione, l’abbandono, la comunicazione, fare squadra – sia la squadra di atleti, sia dei tecnici); mentre ai genitori saranno dedicate serate su temi specifici individuati a partire da interessi della società e dei genitori medesimi.

F.C. FRASCATI confirms itself as the Elite Football School once again this year. Qualified technicians with considerable experience in the management of the boys who will take part in this project. Attention will be paid to young athletes, favouring their formation as persons and as sportsmen, stimulating cohesion, working on motivation; using football as an educational tool.

In this ambitious project, issues related to the needs and possibilities of young people in the various age groups are also addressed in relation to the demands and expectations of the adult world surrounding them in this experience (families and society itself). For this reason, specific courses have been designed dedicated to the Basic Activity and the Competitive Sector and aimed at the various subjects involved.

A substantial part of the project is dedicated to offering opportunities for discussion and reflection also to adult figures, who play a fundamental role in the educational project that characterises the Youth Sector. Accompanying and training courses have been set up with the coaches of all the teams (among the topics: the identity of the instructor and coach, the relationship with children and parents, motivation, dropping out, communication, making a team – both the team of athletes and the coaches); while parents will be offered evenings on specific topics identified on the basis of the interests of the club and the parents themselves.

PARTNER: LASS – HUNGARY

Nell’ottobre 2006 è stata fondata l’Associazione Sportiva Ricreativa delle Persone Ipovedenti (LÁSS), un’organizzazione di pubblica utilità. Qualsiasi persona ipovedente o vedente che condivida gli obiettivi dell’associazione, che desideri sostenere moralmente il nostro lavoro attraverso la partecipazione personale e che sia felice di partecipare ai nostri eventi, campi, ecc. può diventare membro a pieno titolo o associato.

L’associazione si propone di raggiungere i seguenti obiettivi:

Portare la gioia del movimento a un pubblico più ampio di persone con disabilità visiva (indipendentemente dall’età e dal sesso); Promuovere le attività sportive ricreative tra le persone con disabilità visiva e ampliare continuamente i membri dell’associazione;
Incoraggiare le persone con disabilità visiva a partecipare ad attività sportive ricreative e promuovere la loro partecipazione a tali attività; Garantire la partecipazione alle attività sportive ricreative (corsa, equitazione, sci, escursionismo, canottaggio, ecc.) che sono difficili o impossibili da raggiungere per le persone con disabilità visiva senza assistenza; organizzare programmi sportivi ricreativi, giornate sportive e campi sportivi nel nostro Paese e all’estero per promuovere l’uso utile del tempo libero.

In October 2006, the Recreational Sports Association of Visually Impaired People (LÁSS) was founded as a non-profit organisation. Any visually impaired or sighted person who shares the goals of the association, who wishes to morally support our work through personal participation, and who is happy to participate in our events, camps, etc. can become a full or associate member.

The association aims to achieve the following objectives:

To bring the joy of movement to a wider audience of visually impaired people (regardless of age and gender); To promote recreational sports activities among visually impaired people and to continuously expand the membership of the association;
Encouraging visually impaired people to participate in recreational sporting activities and promoting their participation in such activities; Ensuring participation in recreational sporting activities (running, horse riding, skiing, hiking, rowing, etc.) that are difficult or impossible for visually impaired people to access without assistance; Organising recreational sporting programmes, sports days and sports camps in our country and abroad to promote the useful use of leisure time.

3M TRAINING LAB

La 3M Training Lab, esperta nella programmazione dell’allenamento, ginnastica posturale, EMS e home training, è composta da personale laureato, altamente qualificato nell’ambito del benessere fisico. Si occupa di svolgere lezioni individuali per garantire un servizio esclusivo e personalizzato, in base alle esigenze e agli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Attraverso i progetti europei cercano di raggiungere degli obiettivi dell’Unione Europea come sviluppare attività di ricerca, accrescere la capacità delle organizzazioni sportive di base, incoraggiare la pratica dello sport e dell’attività fisica nei paesi. Inoltre promuovere l’inclusione sociale nello sport, trasmettere valori positivi attraverso lo sport (quali la correttezza, la tolleranza e lo spirito di squadra), promuovere la cooperazione tra le diverse regioni del mondo attraverso iniziative congiunte e creare campagne comunicative e di disseminazione.

The 3M Training Lab, an expert in training programming, postural gymnastics, EMS and home training, is staffed by university graduates, highly qualified in the field of physical well-being. It takes care of individual lessons to guarantee an exclusive and customised service, depending on your needs and goals.

Through European projects they seek to achieve EU objectives such as developing research activities, increasing the capacity of grassroots sports organisations, and encouraging the practice of sport and physical activity in countries. Furthermore, promoting social inclusion in sport, transmitting positive values through sport (such as fairness, tolerance and team spirit), promoting cooperation between different regions of the world through joint initiatives and creating communication and dissemination campaigns.

YOUTHORAMA – GREECE

Il gruppo è stato fondato nel 2003 a Salonicco come luogo di incontro per i giovani dai 13 ai 30 anni. Allo stesso tempo, realizza laboratori di scacchi per bambini di 4-14 anni. Da allora, le attività di Youthorama sono ospitate e sostenute dal Comune di Pylaia-Hortiatis. Nel campo della gioventù, abbiamo organizzato e partecipato a decine di progetti europei sostenuti dalla Commissione europea, nell’ambito di Erasmus+, e dal Consiglio d’Europa. Negli ultimi anni, attraverso la nostra campagna #ABallforAll, ci siamo concentrati sull’inclusione dei giovani con minori opportunità attraverso lo sport.

The group was founded in 2003 in Thessaloniki as a meeting place for young people aged 13-30 years old. At the same time, it implements chess workshops for children aged 4-14 years. The activities of Youthorama have been hosted and supported by the Municipality of Pylaia-Hortiatis ever since. In the field of youth, we have organized and participated in dozens of European projects supported by the European Commission, within the framework of Erasmus+, as well as by the Council of Europe. In recent years, and through our #ABallforAll campaign, we have focused on the inclusion of young people with fewer opportunities through sport.

ONLINE KICK OFF MEETING

16 Giugno 2023

Durante il nostro primo incontro virtuale abbiamo preso con entusiasmo decisioni e appuntamenti cruciali per avviare il nostro progetto al trionfo. Abbiamo selezionato con cura persone di prim’ordine con talenti specializzati per assumere il ruolo di coordinatore generale e amministratore finanziario, guidando e supervisionando gli sforzi del progetto. Abbiamo anche elaborato un piano d’azione completo e stabilito un calendario specifico per delineare le tappe importanti del progetto e mantenere un avanzamento costante. Un altro aspetto fondamentale è stata la formazione di un comitato di esperti, composto da almeno un rappresentante per ogni partner, con il compito di formare e sostenere i professionisti.

Durante l’incontro online di avvio del progetto, abbiamo delineato con cura la distribuzione dei compiti e delle responsabilità tra i nostri partner per garantire un coinvolgimento paritario e massimizzare l’efficienza delle risorse. Abbiamo anche sviluppato un piano completo per il monitoraggio delle attività e delle spese del progetto, che ci ha permesso di valutare costantemente i progressi e di gestire efficacemente le risorse finanziarie. Altrettanto importante è stata la selezione dei professionisti che saranno formati dal nostro consiglio di esperti per servire come allenatori, formatori e sostenitori locali. Queste persone svolgeranno un ruolo fondamentale nell’implementazione del progetto sul campo e contribuiranno attivamente al suo successo complessivo.

In conclusione, l’incontro di avvio è stato un momento cruciale, che ha consolidato la struttura e la direzione del progetto, garantendone l’esecuzione regolare ed efficace.

ONLINE KICK OFF MEETING

June 16th 2023

At our very first virtual gathering we enthusiastically made crucial decisions and appointments to set our project up for triumph. We carefully selected top-notch individuals with specialised talents to take charge as the General Coordinator and Financial Administrator, guiding and overseeing the project’s endeavours. We also crafted a comprehensive action plan and established a specific timeline to outline important project milestones and maintain steady advancement. Another integral aspect was forming an expert board, comprising of at least one representative from each partner, tasked with training and supporting professionals.

During the online kick-off meeting, we carefully outlined the distribution of tasks and responsibilities among our partners to ensure equal involvement and maximise resource efficiency. We also developed a comprehensive plan for monitoring project activities and expenses, enabling us to continuously assess progress and effectively manage financial resources. Equally important was the selection of professionals who will be trained by our board of experts to serve as coaches, trainers and local supporters. These individuals will play a pivotal role in successfully implementing the project on the ground and actively contributing to its overall success. 

In conclusion, the kick-off meeting was a pivotal moment, solidifying the project’s structure and direction, and ensuring its smooth and effective execution.

WORKSHOP LIVE DI FORMAZIONE A ROMA

Il progetto Life4all Foosball ha compiuto un passo importante verso il successo ospitando un workshop interattivo a Roma. Con la guida di un illustre gruppo di esperti, questo evento ha fornito una formazione completa e pratica ai membri del team selezionati da ciascun partner, dotandoli delle competenze necessarie per un’implementazione di successo sul campo. Attraverso discussioni approfondite, il workshop ha approfondito i fattori psicologici e sociologici che influenzano le dinamiche delle partite di biliardino dal vivo. Gli esperti hanno condiviso preziose intuizioni sul comportamento individuale e di gruppo, ponendo particolare enfasi sulla comunicazione efficace e sulle tecniche di gestione. Sono stati forniti strumenti pratici per migliorare la comunicazione all’interno del team e con i partecipanti, approfondendo anche le regole specifiche del biliardino dal vivo per garantire una comprensione approfondita del gioco.

Durante il workshop, gli esperti del settore hanno approfondito le complessità della costruzione di un biliardino live, condividendo conoscenze e riflessioni su come creare un’esperienza di gioco personalizzata. Un elemento di spicco del workshop è stato il coinvolgimento in esercizi pratici indossando gli occhi bendati, promuovendo una maggiore consapevolezza sensoriale e alimentando il lavoro di squadra. Inoltre, il workshop ha approfondito la gestione efficace di squadre miste, dotando i partecipanti di strumenti e strategie preziosi per gestire la diversità nell’ambiente dinamico del biliardino dal vivo.

Nel complesso, il workshop ha offerto ai partner un’opportunità unica nel suo genere per acquisire competenze avanzate e prepararsi al coinvolgimento nel regno del biliardino dal vivo. Non solo ha offerto conoscenze teoriche, ma ha anche immerso i partecipanti nel mondo inclusivo del calcio balilla, promuovendo un senso di unità.

LIVE WORKSHOP IN ROME

The Life4all Foosball project took a major step towards achieving success by hosting an interactive workshop in Rome. With a distinguished panel of experts leading the way, this event provided comprehensive and hands-on training for the selected team members from each partner, equipping them with the necessary skills for successful implementation in the field. Through in-depth discussions, the workshop delved into the psychological and sociological factors that impact the dynamics of live foosball games. Experts shared valuable insights on individual and group behavior, placing a particular emphasis on effective communication and management techniques. Practical tools were provided to enhance communication within the team and with participants, while also delving into the specific rules of live foosball to ensure a thorough understanding of the game.

During the workshop, industry experts delved into the intricacies of constructing a live foosball, sharing knowledge and thoughts on how to create a customised gaming experience. A standout component of the workshop involved engaging in practical exercises while wearing blindfolds, promoting heightened sensory awareness and nurturing teamwork. Moreover, the workshop also delved into effectively managing mixed teams, equipping participants with valuable tools and strategies to navigate diversity within the dynamic environment of live foosball. 

Overall, the workshop provided a one-of-a-kind opportunity for partners to gain advanced skills and prepare for involvement in the realm of live foosball. It not only offered theoretical knowledge, but also immersed attendees in the inclusive world of table football, fostering a sense of unity.

LINEE GUIDA E MOOC SUL CALCIO BALILLA UMANO

Nel contesto del progetto Lif4all Foosball, la partnership si è impegnata attivamente nell’implementazione di un MOOC (Massive Open Online Course) che si può trovare sul nostro canale YouTube. Questo MOOC si è volto a promuovere l’inclusione e l’empatia verso i piccoli atleti non vedenti.

CANALE YOUTUBE – MOOC

Il MOOC fornirà agli utenti strumenti essenziali per entrare in sintonia ed empatia con i piccoli atleti non vedenti, utilizzando canali sensoriali alternativi per la comunicazione. Questo comprende l’addestramento all’uso di gesti progressivi, la modulazione appropriata del tono di voce e l’esplorazione di altre modalità sensoriali per facilitare la comunicazione e la comprensione reciproca.

Il processo di sviluppo del MOOC si è avviato con un workshop live lo scorso dicembre, guidato da un board di esperti selezionati dal Consorzio. Questo workshop ha offerto ai partecipanti una panoramica esaustiva delle migliori pratiche e delle metodologie più efficaci per lavorare con atleti non vedenti nel contesto dello sport. In particolare, si è concentrato sulla formazione dei professionisti incaricati di reclutare, formare e supportare i docenti di educazione fisica e gli allenatori delle squadre coinvolte nel progetto.

I partecipanti al workshop non solo hanno acquisiranno conoscenze teoriche, ma hanno anche avuto l’opportunità di sperimentare direttamente le strategie e le tecniche apprese attraverso sessioni pratiche. Questo approccio esperienziale ha favorito una comprensione più profonda delle esigenze e delle sfide specifiche incontrate dagli atleti non vedenti, consentendo ai partecipanti di sviluppare competenze pratiche e sensibilità empatiche.

Dopo il workshop, i professionisti formati sono stati incaricati di monitorare e valutare l’efficacia delle loro attività di formazione sul campo. Questo ha coinvolto l’osservazione diretta degli allenamenti, il monitoraggio dei progressi degli atleti e la valutazione dell’efficacia del programma di formazione. Eventuali aggiornamenti e miglioramenti sono stati implementati lungo il percorso, garantendo che il MOOC rimanga all’avanguardia e in grado di rispondere alle esigenze mutevoli degli utenti e degli atleti.

La formazione ha compresso anche la trasmissione delle regole del calcio balilla e linee guida (le potete trovare qua in formato pdf) su come adattare gli spazi e le attrezzature per garantire l’accessibilità e la partecipazione inclusiva. Questo ha contribuito a rendere il calcio balilla non solo un’attività sportiva accessibile per i giovani non vedenti, ma anche una risorsa preziosa per le scuole e i club sportivi interessati a promuovere l’inclusione e la diversità.

GUIDELINES ON HUMAN FOOSBALL

Dopo che tutti i professionisti coinvolti nel progetto Lif4all Foosball hanno completato con successo il MOOC e hanno iniziato ad implementare le linee guida apprese nei loro rispettivi contesti locali, i risultati preliminari sono estremamente incoraggianti. Gli allenamenti, tenuti in Italia, Grecia e Ungheria, sono ora sotto stretto monitoraggio, consentendo una valutazione continua dell’efficacia delle strategie di inclusione e dell’impatto generale del programma.

Il prossimo step verso il progresso sarà il meeting previsto alla fine Aprile a Panorama, in Grecia, ospitato dal nostro partner Youthorama. Questo incontro coinciderà con un emozionante torneo di calcio balilla umano, offrendo un’opportunità unica per condividere le migliori pratiche, celebrare i successi e rafforzare ulteriormente la collaborazione tra i partner del progetto Lif4all Foosball.
Con un impegno condiviso per l’inclusione e l’accessibilità nello sport, siamo fiduciosi che questo incontro segnerà un altro passo significativo verso il raggiungimento dei nostri obiettivi comuni.

ENGLISH VERSION

GUIDELINES AND MOOC ON LIFE FOOSBALL

In the context of the Lif4all Foosball project, the partnership actively engaged in the implementation of a MOOC (Massive Open Online Course) that can be found on our YouTube channel. This MOOC aimed to promote inclusion and empathy towards visually impaired young athletes.

MOOC ON HUMAN FOOSBALL

The MOOC will provide users with essential tools to connect and empathise with young blind athletes, using alternative sensory channels for communication. This includes training in the use of progressive gestures, appropriate modulation of tone of voice and exploration of other sensory modalities to facilitate communication and mutual understanding.

The MOOC development process started with a live workshop last December, led by a board of experts selected by the Consortium. This workshop offered participants a comprehensive overview of best practices and most effective methodologies for working with blind athletes in the context of sport. In particular, it focused on training the professionals in charge of recruiting, training and supporting the physical education teachers and coaches of the teams involved in the project.

The workshop participants not only acquired theoretical knowledge, but also had the opportunity to directly experience the strategies and techniques learned through practical sessions. This experiential approach fostered a deeper understanding of the specific needs and challenges encountered by blind athletes, enabling participants to develop practical skills and empathic sensitivity.

After the workshop, the trained professionals were tasked with monitoring and evaluating the effectiveness of their field training activities. This involved direct observation of training sessions, monitoring the athletes’ progress and evaluating the effectiveness of the training programme. Any updates and improvements were implemented along the way, ensuring that the MOOC remains state-of-the-art and responsive to the changing needs of users and athletes.

The training also included the transmission of table football rules and guidelines (you can find them here in pdf format) on how to adapt spaces and equipment to ensure accessibility and inclusive participation. This helped make table football not only an accessible sporting activity for young blind people, but also a valuable resource for schools and sports clubs interested in promoting inclusion and diversity.

After all professionals involved in the Lif4all Foosball project have successfully completed the MOOCs and started to implement the learnt guidelines in their respective local contexts, the preliminary results are extremely encouraging.

The trainings, held in Italy, Greece and Hungary, are now under close monitoring, allowing for continuous evaluation of the effectiveness of the inclusion strategies and the overall impact of the programme. 

The next step towards progress will be a meeting in late April in Panorama, Greece, hosted by our partner Youthorama. This meeting will coincide with an exciting human foosball tournament, offering a unique opportunity to share best practices, celebrate successes and further strengthen collaboration between Lif4all Foosball project partners. 

With a shared commitment to inclusion and accessibility in sport, we are confident that this meeting will mark another significant step towards achieving our common goals.