Digital Womunication

ID: 101092394

“Funded by the European Union. Views and opinions expressed are however those of the author(s) only and do not necessarily reflect those of the European Union or the European Education and Culture Executive Agency (EACEA). Neither the European Union nor EACEA can be held responsible for them.”


Digital Womunication

Acronym: DW

Project ID: 101092394

Start date: 01 January 2023

End date: 31 December 2024

Programme(s) :Erasmus+

Topic(s): ERASMUS-EDU-2022-CB-VET

Type of action: ERASMUS Lump Sum Grants

Lead partner: SOS EUROPA


IL PROGETTO

Il progetto è un ERASMUS-EDU-2022-CB-VET secondo le regole del programma Erasmus Plus.
L’obiettivo generale del progetto è quello di aumentare l’occupazione delle donne tra i 18 ei 30 anni provenienti da ambienti rurali, attraverso l’acquisizione di competenze di comunicazione digitale, per essere impiegati nel campo delle organizzazioni non-profit.
Il consorzio, dopo un’attenta analisi delle esigenze effettuata con la partecipazione degli stakeholder, ha
individuato obiettivi specifici funzionali al raggiungimento della finalità generale:
Obiettivo specifico 1) Trasferimento agli studenti delle competenze digitali relative alle strategie di comunicazione di base. Al termine del corso di formazione incentrato sulle “strategie di comunicazione digitale”, i tirocinanti miglioreranno le proprie capacità di comunicazione del +60%;

Obiettivo specifico 2) Consentire ai tirocinanti di adattare le competenze acquisite alle specificità delle organizzazioni no-profit. Attraverso 6 mesi di pratica in organizzazioni non-profit, i tirocinanti acquisiranno competenze specifiche nel campo della comunicazione digitale per le organizzazioni non-profit.
Obiettivo specifico 3) Sviluppare le capacità degli enti consorziati e delle organizzazioni appartenenti al settore non profit attive nel settore dell’IFP, fornendo corsi di formazione incentrati su metodologie non formali, innovativi e basati su un duplice approccio, avvicinare i tirocinanti al mondo del lavoro. Grazie al workshop che vedrà i nuovi professionisti protagonisti, nella realizzazione di un video corso sulle “strategie di comunicazione delle organizzazioni no-profit”, che sarà pienamente integrato nell’offerta formativa delle organizzazioni del consorzio all’interno di piattaforme di formazione online, le organizzazioni saranno in grado di aumentare la qualità e l’accessibilità della loro offerta formativa.

ABOUT THE PROJECT

The project will be an ERASMUS-EDU-2022-CB-VET according to Erasmus Plus Programme rules.
The general objective of the project is to increase the employability of women between 18 and 30 years old from rural backgrounds, through the acquisition of digital communication skills, to be employed in the field of non-profit organizations.
The consortium, after a careful analysis of needs carried out with the participation of stakeholders, has
identified specific objectives functional to the achievement of the general purpose:

Specific Objective 1) Transfer to learners digital skills related to basic communication strategies. At the end of the training course focused on “digital communication strategies”, trainees will improve their communication skills by +60%;

Specific Objective 2) Enable trainees to adapt the acquired skills to the specificities of non-profit organizations. Through 6 months of practice in non-profit organizations, trainees will acquire specific skills in the field of digital communication for non-profit organizations.
Specific Objective 3) To develop the capacity of the consortium bodies and organizations belonging to the non-profit sector active in the VET field, by providing training courses focused on non-formal methodologies, innovative and based on a dual approach, bringing VET trainees closer to the world of work. Thanks to the workshop that will see the new professionals as protagonists, in the realization of a video course on “communication strategies of non-profit organizations”, which will be fully integrated within the training offer of the organizations of the consortium within online training platforms, the organizations will be able to increase the quality and accessibility of their training offer.


PARTNERSHIP

SOS EUROPA – ITALY

LEAD PARTNER

SOS EUROPA è una associazione indipendente di promozione sociale con sede a Roma, nata
dall’entusiasmo dei suoi volontari per i valori europei avente come missione primaria il sostegno
all’integrazione dei giovani dentro e fuori l’Unione Europea.
SOS Europa promuove e incoraggia da sempre lo scambio di culture, conoscenze ed esperienze:

per questo motivo è molto attiva nel programma quadro Erasmus+ sia come ente applicante di
progetti che come partner in scambi e progetti internazionali.
Inoltre, da diversi anni diffonde le politiche europee a livello locale e nazionale grazie ai numerosi
corsi che organizza, a cui prendono parte individui di differenti realtà che lavorano a contatto con i
giovani provenienti da tutto il territorio nazionale. SOS Europa da diversi anni lavora a Roma e nel
resto d’Italia per diffondere quei valori promossi dall’Unione come l’uguaglianza, la non
discriminazione, il contrasto alle violenze e l’effettività dei diritti fondamentali dell’uomo. SOS Europa
è stata, come accade in molte realtà di volontariato, incubatore di esempi virtuosi di integrazione
sociale con riferimento a categorie a forte rischio di esclusione sociale come gli immigrati e donne
provenienti da contesti rurali.

Gli obiettivi promossi dall’associazione sono:
§ promuovere la partecipazione alla vita democratica in Europa e al mercato del lavoro, la
cittadinanza attiva, il dialogo interculturale, la solidarietà;
§ accrescere la dimensione internazionale delle attività nel settore della gioventù e il ruolo
degli animatori socioeducativi (Youth Workers) e delle organizzazioni giovanili quali strutture
di sostegno per i giovani;
§ contrastare la violenza e le discriminazioni perpetrate in ogni sua forma con particolare
focus sui target particolarmente a rischio come gli immigrati, i disabili e le persone LGBTQI;
§ integrare le riforme politiche a livello locale, regionale e nazionale e sostenere lo sviluppo di
una politica in materia di gioventù basata sulla conoscenza e su dati concreti;
§ favorire il riconoscimento dell’apprendimento non formale e informale, in particolare
mediante una cooperazione politica rafforzata;
§ sostenere l’imprenditorialità e l’occupabilità dei giovani, equipaggiandoli con le competenze
richieste dal mercato del lavoro.
La sua missione è: promuove la pace, la giustizia sociale ed economica, l’uguaglianza e la
garanzia dei diritti di cittadinanza, la parità di genere, la democrazia e la partecipazione dal basso,
l’inclusione sociale e il dialogo interculturale.
Sos Europa conta sulla presenza di 20 membri di staff stabili che prestano attività remunerata
regolarmente, più altri 10 collaboratori esterni. Inoltre, SOS Europa si avvale del supporto di c.a.150
volontari attivi in diversi settori e realtà.
Sos Europa è cresciuta rapidamente e negli ultimi anni ha mostrato di avere grandi capacità
organizzative e gestionali di progetti complessi, come è emerso dall’ultimo progetto in fase di
implementazione “Young leaders International Meeting” (27/31 ottobre 2017), presentato nell’ambito
del programma quadro Erasmus plus- azione chiave 3, ma soprattutto ha mostrato l’efficienza del
network che ha creato, non solo a livello internazionale.

ENGLISH VERSION

SOS EUROPA is an independent social promotion association based in Rome, born from the enthusiasm of its volunteers for European values, with its primary mission being to support the integration of young people within and outside the European Union.

SOS Europa has always promoted and encouraged the exchange of cultures, knowledge, and experiences. For this reason, it is very active in the Erasmus+ framework, both as an applicant for projects and as a partner in exchanges and international projects. Additionally, for several years, it has been disseminating European policies at the local and national levels through numerous courses. These courses involve individuals from different backgrounds who work closely with young people from across the national territory.

For several years, SOS Europa has been working in Rome and throughout Italy to spread the values promoted by the European Union, such as equality, non-discrimination, combating violence, and the effectiveness of fundamental human rights. Like many volunteer organizations, SOS Europa has been an incubator of virtuous examples of social integration, particularly concerning categories at high risk of social exclusion, such as immigrants and women from rural backgrounds.

The objectives promoted by the association are as follows:

  • Promoting participation in democratic life in Europe and the labor market, active citizenship, intercultural dialogue, and solidarity.
  • Increasing the international dimension of activities in the youth sector and the role of socio-educational animators (Youth Workers) and youth organizations as support structures for young people.
  • Combating violence and discrimination in all its forms, with a particular focus on high-risk targets such as immigrants, people with disabilities, and LGBTQI individuals.
  • Integrating political reforms at the local, regional, and national levels and supporting the development of youth policy based on knowledge and concrete data.
  • Promoting the recognition of non-formal and informal learning, particularly through strengthened political cooperation.
  • Supporting the entrepreneurship and employability of young people by equipping them with the skills demanded by the labor market.

Its mission is to promote peace, social and economic justice, equality, citizenship rights, gender equality, democracy, grassroots participation, social inclusion, and intercultural dialogue.

SOS Europa has 20 permanent staff members who regularly engage in paid activities, along with 10 external collaborators. Additionally, SOS Europa relies on the support of approximately 150 active volunteers in various sectors and contexts.

SOS Europa has experienced rapid growth and, in recent years, has demonstrated significant organizational and project management capabilities. This was evident in its latest project in the implementation phase, the “Young Leaders International Meeting” (October 27-31, 2017), presented within the framework of the Erasmus Plus Key Action 3. Importantly, it showcased the efficiency of the network it has created, not only at the international level.”

DIDEAS- SPAIN

Dideas è una SME che opera nel settore dell’istruzione e della formazione professionale all’interno di
diverse aree tematiche come: sviluppo dell’imprenditorialità, dell’innovazione, della parità di genere,
della prevenzione delle discriminazioni LGBTQI, della responsabilità sociale e della sostenibilità.
La realtà ha più di 15 anni di esperienza nello svolgimento delle sue attività di formazione, e ad oggi
sviluppa sempre più competenze e capacità per la scrittura e gestione di progetti locali ed europei.
L’ente eroga servizi di formazione anche per aziende che operano nel settore dei servizi (turismo,
trasporti, servizio clienti, formazione) così come nei settori produttivi. Forte è la collaborazione con
enti locali come il Centro di sviluppo turistico della Comunità Valenciana, con cui vengono messe in
campo progettualità destinate a rendere la formazione più accessibile a tutti, innalzando la qualità
del livello di istruzione professionale anche per persone con minori opportunità. L’organizzazione
conta su un team di 7 dipendenti specializzati nei settori sopra descritti, fortemente impegnati anche nell’attività di ricerca attiva sull’imprenditorialità e l’innovazione, e sull’inclusione sociale e
professionale di soggetti con minori opportunità. Sono diverse pubblicazioni su questi temi all’interno
di diverse riviste scientifiche e conferenze sull’istruzione.
Dideas partecipa a numerosi seminari, eventi formativi e fornisce formazione a diversi enti pubblici a
livello locale e privato anche grazie ai rapporti di cooperazione sviluppati con diverse università
come l’Universitat Jaume I de Castellón e l’Universitat de València, dove i membri di staff
collaborano ad attività di formazione e ricerca, come professori associati.
Dideas ha preso parte a diversi progetti locali ed europei, grazie ad un esperienza di ben 15 anni nel
campo dell’imprenditorialità, dell’innovazione e della formazione.

Tra le attività svolte vi sono:

  • Organizzazione ed erogazione di corsi di formazione professionale per giovani, adulti e aziende;
  • Collaborazione con l’Università della Catalogna nell’area dei software di misurazione delle abilità;
  • Corsi di formazione sull’imprenditoria femminile;
  • Formazione sull’uguaglianza di genere e prevenzione delle discriminazioni LGBTQI per gli studenti delle scuole superiori;
  • Percorsi di diversity management per leader aziendali, finalizzati a sviluppare le skill necessarie all’inclusione aziendale del personale nel rispetto delle singole individualità e diversità;
  • Corsi di formazione per la conoscenza della tutela dei diritti umani e per la parità di genere,destinate a professionisti che operano nel terzo settore;
  • Partecipazione allo sviluppo di un manuale di imprenditorialità e abilità e competenze nell’ambito del progetto Erasmus+ KA2 “Creative InternPrize” http://creative.internprize.eu/Pages/Training
  • Ricerca nell’ambito di diversi progetti Erasmus+ (progettazione di sondaggi, studi e revisione della letteratura su diversi argomenti)
  • Sviluppo dell’imprenditorialità e formazione per le persone con disabilità e per le persone con esclusione sociale – collaborando con ONG come Amics, Ilêwasi o Novaterra
  • Attività di coaching nel settore turistico per i Centri Turistici della Comunità Valenciana
  • Sviluppo del programma “Business Simulation” per il Consiglio di Almazora, coinvolgendo partecipanti in un ambiente aziendale reale utilizzando un software.
  • Consulenza in materia di sostenibilità e responsabilità sociale;
  • Formazione per persone con diversità funzionale nella creazione di microimprese;
  • Allenamento in mindfulness e tecniche di rilassamento;
  • Fornitori di materiali di formazione professionale per diverse scuole di formazione professionale.

ENGLISH VERSION

“Dideas is an SME operating in the field of education and vocational training across various thematic areas, including entrepreneurship development, innovation, gender equality, LGBTQI discrimination prevention, social responsibility, and sustainability. With over 15 years of experience in training activities, the organization continually enhances its skills and capabilities for the writing and management of local and European projects.

The entity provides training services for companies operating in the services sector (tourism, transportation, customer service, and education), as well as in productive sectors. There is a strong collaboration with local entities such as the Tourist Development Center of the Valencian Community, with whom projects are implemented to make education more accessible, raising the quality of vocational education for individuals with fewer opportunities.

The organization comprises a team of 7 specialized employees engaged in the aforementioned sectors. They actively participate in research activities on entrepreneurship, innovation, and social inclusion and employment of individuals with fewer opportunities. Numerous publications on these topics are available in various scientific journals and education conferences.

Dideas participates in numerous seminars, training events, and provides training to various public and private entities at the local level, thanks to cooperative relationships developed with various universities such as the Universitat Jaume I de Castellón and the Universitat de València, where staff members collaborate in training and research activities as associate professors.

Having a 15-year experience in entrepreneurship, innovation, and training, Dideas has been involved in various local and European projects. Among the activities carried out are:

  • Organization and delivery of vocational training courses for young people, adults, and companies.
  • Collaboration with the University of Catalonia in the area of skills measurement software.
  • Training courses on female entrepreneurship.
  • Training on gender equality and prevention of LGBTQI discrimination for high school students.
  • Diversity management programs for business leaders, aimed at developing skills necessary for corporate inclusion respecting individualities and diversity.
  • Training courses on human rights protection and gender equality for professionals in the third sector.
  • Participation in the development of an entrepreneurship and skills manual within the Erasmus+ KA2 project ‘Creative InternPrize’ (http://creative.internprize.eu/Pages/Training).
  • Research within various Erasmus+ projects, including survey design, studies, and literature reviews on various topics.
  • Entrepreneurship development and training for people with disabilities and socially excluded individuals in collaboration with NGOs such as Amics, Ilêwasi, or Novaterra.
  • Coaching activities in the tourism sector for Tourist Centers of the Valencian Community.
  • Development of the ‘Business Simulation’ program for the Council of Almazora, involving participants in a real business environment using software.
  • Consultancy on sustainability and social responsibility.
  • Training for individuals with functional diversity in creating micro-enterprises.
  • Mindfulness and relaxation techniques training.
  • Suppliers of professional training materials for various vocational training schools.”

PEL- NORTH MACEDONIA

PEL è un’organizzazione non governativa senza fini di lucro con l’obiettivo di migliorare le condizioni
di giovani, donne e adulti in tutti i settori della vita sociale, promuovendo i diritti umani, il volontariato
e i valori europei e contribuendo a rendere effettivi questi diritti a quante più persone possibili.
I membri del PEL appartengono a diversi gruppi etnici, religiosi o di genere che vivono in Macedonia
e sono essi stessi portatori di esperienze, conoscenze, culture fortemente variegate.
I principali ambiti su cui l’associazione lavora sono: la promozione dei diritti umani, questioni di
genere, consapevolezza della comunità, la parità di genere, l’inclusione sociale dei migranti e il
volontariato. Inoltre, PEL collabora con lo SVE (Servizio Volontario Europeo) dal 2004 e ha ospitato
e inviato molti volontari sia in qualità di organizzazione di invio, di hosting e di coordinamento (2013-
SI-102).
Tra le diverse attività svolte ci sono:
§ Organizzazione di workshop, corsi di formazione, seminari, tavole rotonde, piattaforme sui valori promossi destinate soprattutto agli adulti e ai giovani;
§ Organizzazione di campagne di sensibilizzazione (locali e nazionali),
§ Coordinamento di scambi tra volontari a livello locale e nazionale;
§ Cooperazione con altre organizzazioni locali e internazionali che promuovono gli stessi
valori;
§ Erogazione di corsi professionali per accrescere l’impiegabilità di donne e giovani.
I membri di staff di PEL sono particolarmente attivi nell’organizzazione di percorsi di formazione
basati su metodologie non formali ed innovativi soprattutto destinati al mondo della formazione IFP,
a giovani ed animatori socioeducativi, in qualità di partecipanti, coordinatori o organizzatori in vari
progetti a livello locale, nazionale e internazionali. Tale impegno ha permesso all’associazione di
acquisire esperienze, conoscenze, pratiche, strumenti e tecniche sull’educazione non formale,
sull’animazione socioeducativa e sulla gestione dei progetti, lavorando con persone di diversa
estrazione culturale e sociale provenienti da tutta Europa e promuovendo il dialogo interculturale e il
multiculturalismo.
PEL ha anche sviluppato competenze consolidate nel campo della scrittura, della gestione e della
valutazione di progetti europei incentrati sulla tutela dei diritti umani, dell’uguaglianza di genere, dello
sviluppo sostenibile, della cittadinanza e dell’inclusione sociale degli immigrati, con un particolare
focus sull’inclusione di gruppi emarginati, come: minoranze, giovani provenienti da aree rurali,
giovani con background socio-economico difficile.
L’associazione conta su 12 membri di staff stabili e su un numero di volontari che oscilla tra i 50 e i
70 annui.
Fin dalla sua fondazione l’organizzazione ha maturato esperienza di scrittura, gestione e valutazione
di progetti ed ha sviluppato una grande expertise nella formazione e nella facilitazione, soprattutto
nel settore dell’istruzione e della formazione professionale e dei giovani con particolare riferimento
all’animazione socioeducativa, grazie alla partecipazione in più di 60 progetti locali e internazionali
che hanno coinvolto: giovani, studenti delle scuole superiori e universitari, adulti, professionisti del
lavoro giovanile, attivisti, membri di partiti politici e studiosi di diversi temi come: diritti umani,
democrazia, partecipazione giovanile, dialogo interculturale, diversità culturale, cittadinanza e
cittadinanza europea, questioni di genere, tutela dei diritti LGBTQI, sviluppo sostenibile ecc.
Tra le attività locali svolte dall’associazione che si rivelano utili alla presente proposta vi sono:
§ attività di formazione professionale destinate ai giovani provenienti da contesti rurali;
§ percorsi per l’acquisizione e il miglioramento delle soft skill;
§ corsi di apprendimento professionale per l’acquisizione di hard e soft skill in linea con le
mutate esigenze del mercato del lavoro con particolare attenzione a persone con minori
opportunità;
§ campagne di sensibilizzazione rispetto al tema della parità di genere;
§ iniziative in campo sportivo per l’inclusione sociale a 360° dei gruppi a rischio di
emarginazione sociale;
Con riferimento alla progettazione in ambito europeo, l’associazione ha partecipato a diversi progetti
finanziati dalla Commissione Europea e dalla European Youth Foundation, sia in veste di partner
che di capofila, in programmi come: Youth, Youth in Action, Erasmus Plus ed Europe for Citizens.

ENGLISH VERSION

PEL is a non-governmental, non-profit organization with the aim of improving the conditions of young people, women, and adults in all sectors of social life. Its focus is on promoting human rights, volunteerism, European values, and contributing to the effective realization of these rights for as many people as possible. PEL members belong to different ethnic, religious, or gender groups living in Macedonia, bringing diverse experiences, knowledge, and cultures.

The organization primarily works in the following areas: the promotion of human rights, gender issues, community awareness, gender equality, social inclusion of migrants, and volunteering. PEL has been collaborating with the European Voluntary Service (EVS) since 2004, hosting and sending numerous volunteers as a sending, hosting, and coordinating organization (2013-SI-102).

Some of the various activities undertaken by PEL include:

  • Organization of workshops, training courses, seminars, roundtable discussions, and platforms promoting the advocated values, mainly targeting adults and young people.
  • Conducting awareness campaigns at local and national levels.
  • Coordinating exchanges between volunteers at local and national levels.
  • Collaborating with other local and international organizations that promote similar values.
  • Providing professional courses to enhance the employability of women and young people.

PEL staff members actively organize training programs based on non-formal and innovative methodologies, particularly targeting the field of vocational education, young people, and socio-educational animators. They participate as participants, coordinators, or organizers in various projects at the local, national, and international levels. This commitment has allowed the association to gain experience, knowledge, practices, tools, and techniques in non-formal education, socio-educational animation, and project management, working with individuals from diverse cultural and social backgrounds across Europe, promoting intercultural dialogue and multiculturalism.

PEL has also developed consolidated expertise in writing, managing, and evaluating European projects focusing on human rights protection, gender equality, sustainable development, citizenship, and social inclusion of immigrants, with a particular focus on marginalized groups such as minorities, young people from rural areas, and those with challenging socio-economic backgrounds.

The association consists of 12 permanent staff members and an annual fluctuating number of volunteers ranging from 50 to 70.

Since its establishment, the organization has gained experience in writing, managing, and evaluating projects and has developed extensive expertise in training and facilitation, especially in the field of education and vocational training for young people, with a particular focus on socio-educational animation. It has participated in over 60 local and international projects involving young people, high school and university students, adults, youth work professionals, activists, members of political parties, and scholars on various topics such as human rights, democracy, youth participation, intercultural dialogue, cultural diversity, citizenship and European citizenship, gender issues, LGBTQI rights protection, and sustainable development.

Local activities carried out by the association that are relevant to this proposal include:

  • Vocational training activities for young people from rural backgrounds.
  • Programs for acquiring and improving soft skills.
  • Professional learning courses for acquiring hard and soft skills in line with the changing needs of the job market, with particular attention to individuals with fewer opportunities.
  • Awareness campaigns on gender equality.
  • Sports initiatives for the 360-degree social inclusion of groups at risk of social marginalization.

In terms of European project design, the association has participated in various projects funded by the European Commission and the European Youth Foundation, both as a partner and a lead organization, in programs such as Youth, Youth in Action, Erasmus Plus, and Europe for Citizens.

BOSNIAN REPRESENTATIVE ASSOCIATION FOR VALUABLE OPPORTUNITIES- BOSNIA HERZEGOVINA

Bosnian Representative Association for Valuable Opportunities (BRAVO) è un’organizzazione nonprofit
e non governativa. BRAVO è un’organizzazione professionale basata e focalizzata sulla
conoscenza, l’imprenditorialità, lo sviluppo della società civile, l’educazione non formale e tecniche
innovative di apprendimento e sviluppo per giovani e adulti. Ciò che rende l’organizzazione e attenta ai valori europei e ai principi a cui si uniforma come: tolleranza, democrazia, diversità, volontarietà e apertura.
Bravo promuove partenariati tra il settore privato, il settore pubblico e la società civile, per contribuire
allo sviluppo sostenibile delle comunità locali, in particolare consentendo ai giovani di acquisire le
competenze necessarie nel 21° secolo, promuovendo un’istruzione non formale più accessibile, che
offra e includa, innovazione e imprenditorialità. Al fine di raggiungere obiettivi ambiziosi, accelerare i cambiamenti necessari in varie sfere della società e assistere il maggior numero di persone possibile, il team di BRAVO lavora nei seguenti campi/temi/aree chiave:
§ Diritti umani, Anti-tratta, Persone con disabilità, Salute riproduttiva e malattie sessualmente
trasmissibili, Uguaglianza di genere e lotta alla violenza di genere, Sport quotidiano,
Produzione audio e video, Persone con minori opportunità, Organizzazione di eventi,
Imprenditorialità, IT e ICT, Tecnologia, Azioni umanitarie, Progetti nazionali e internazionali,
Supporto nella lotta contro la criminalità e la corruzione, Accelerazione di start-up, Industria4.0, Imprenditorialità, Project management, Rifugiati e Migranti, Azioni Creative,
Il gruppo target prevalente costituito dai giovani tra i 15 e i 35 anni, ma, ma con un generale
intervento garantito per tutte le persone che hanno bisogno di aiuto e di nostro sostegno. Tenendo
questo in mente, l’organizzazione si prende cura delle persone dai 3 ai 100 anni.

ENGLISH VERSION

The Bosnian Representative Association for Valuable Opportunities (BRAVO) is a nonprofit and non-governmental organization. BRAVO is a professional organization based and focused on knowledge, entrepreneurship, civil society development, non-formal education, and innovative learning and development techniques for both young and adult individuals. The organization is attentive to European values and adheres to principles such as tolerance, democracy, diversity, voluntarism, and openness.

BRAVO promotes partnerships between the private sector, public sector, and civil society to contribute to the sustainable development of local communities. Specifically, it aims to enable young people to acquire the necessary skills in the 21st century, promoting more accessible non-formal education that encompasses innovation and entrepreneurship. To achieve ambitious goals, accelerate necessary changes in various societal spheres, and assist as many people as possible, the BRAVO team works in the following key fields/themes/areas:

  • Human rights, Anti-trafficking, Persons with disabilities
  • Reproductive health and sexually transmitted diseases
  • Gender equality and the fight against gender-based violence
  • Daily sports, Audio and video production
  • People with fewer opportunities, Event organization
  • Entrepreneurship, IT and ICT, Technology
  • Humanitarian actions, National and international projects
  • Support in the fight against crime and corruption
  • Startup acceleration, Industry 4.0, Entrepreneurship
  • Project management, Refugees and migrants
  • Creative actions

The primary target group consists of young individuals between 15 and 35 years old, but general intervention is guaranteed for all individuals in need of help and support, spanning from 3 to 100 years old.

MLADIINFO – MONTENEGRO

Mladiinfo Montenegro è un’organizzazione nazionale no-profit nata e coordinata da giovani, fondata il 30 marzo 2011 a Podgorica, Montenegro. La visione di m!M è rendere “I giovani come attori chiave dello sviluppo della società montenegrina”. La missione è quella di migliorare la posizione dei giovani in Montenegro, attraverso l’informazione,
l’educazione e la loro partecipazione attiva nella società. Mladiinfo Montenegro è attivo nel campo della mobilità giovanile e ha inviato oltre centinaia di giovani a diversi seminari, corsi di formazione e
scambi in tutta Europa. Il principale organo decisionale dell’organizzazione è l’Assemblea che è
composta da tutti i membri. Come organo esecutivo ci sono 5 coordinatori di programma e il
rappresentante legale – presidente. Il team di m!M include anche stagisti, tirocinanti, così come i
dipendenti. In questo momento m!M ha 1 stagista, 3 dipendenti e oltre 60 volontari in 5 comuni.
Mladiinfo Montenegro ha un’esperienza significativa nell’informazione e nell’educazione dei giovani.
Mladiinfo Montenegro è membro della rete di organizzazioni Mladiinfo che sono composte da filiali in
Macedonia, Albania, Austria, Slovenia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Polonia e Croazia – Mladiinfo
Network ed è anche membro della European Youth Press, Centre for European Voluntarism e Anna Lindh Network in Montenegro. m!M è uno dei fondatori e membri del Montenegrin Youth Forum –
un’organizzazione giovanile ombrello, e anche parte della Rete per l’educazione e lo sviluppo dei
servizi sociali per le persone con disabilità – MERSP, così come la rete Mreza mladih.
L’organizzazione è molto attiva anche nelle attività di analisi e ricerca sul territorio, con professionisti
qualificati che consentono all’organizzazione di avere un quadro chiaro dei bisogni, delle criticità
sociali da affrontare e sul concreto contribuito al miglioramento che m!M riesce concretamente a
dare.Inoltre m!M educa i giovani al giornalismo, ai media, al lavoro giovanile, all’imprenditorialità, ai diritti
umani, alle soft skills, alla prevenzione delle dipendenze, all’antidiscriminazione e alla partecipazione
attiva. Mladiinfo Montenegro ha partecipato alla creazione della prima legge montenegrina sulla
gioventù, e continua ad avviare e lavorare sulla creazione di consigli giovanili locali e in generale
promuove la partecipazione dei giovani nei processi decisionali, coinvolgento soprattutto quelli con
minori opportunità economiche, geografiche, sociali.

ENGLISH VERSION
Mladiinfo Montenegro is a national non-profit organization born and coordinated by young people, founded on March 30, 2011, in Podgorica, Montenegro. The vision of Mladiinfo Montenegro is to make “youth key actors in the development of Montenegrin society.” The mission is to improve the position of young people in Montenegro through information, education, and their active participation in society. Mladiinfo Montenegro is active in the field of youth mobility and has sent over hundreds of young people to various seminars, training courses, and exchanges across Europe. The main decision-making body of the organization is the Assembly, composed of all members. As the executive body, there are 5 program coordinators and the legal representative – president. The Mladiinfo Montenegro team also includes interns, trainees, as well as employees. At the moment, Mladiinfo Montenegro has 1 intern, 3 employees, and over 60 volunteers in 5 municipalities. Mladiinfo Montenegro has significant experience in informing and educating young people. It is a member of the Mladiinfo Network, which consists of branches in Macedonia, Albania, Austria, Slovenia, Slovakia, the Czech Republic, Poland, and Croatia. Additionally, it is a member of the European Youth Press, Centre for European Voluntarism, and the Anna Lindh Network in Montenegro. Mladiinfo Montenegro is one of the founders and members of the Montenegrin Youth Forum – an umbrella youth organization, and part of the Network for Education and Development of Social Services for Persons with Disabilities – MERSP, as well as the Mreza mladih network. The organization is actively involved in analysis and research activities in the region, with qualified professionals providing a clear picture of needs and social challenges to be addressed. Mladiinfo Montenegro also educates young people in journalism, media, youth work, entrepreneurship, human rights, soft skills, addiction prevention, antidiscrimination, and active participation. It participated in the creation of Montenegro’s first youth law and continues to initiate and work on the establishment of local youth councils, promoting the participation of young people in decision-making processes, especially those with fewer economic, geographic, and social opportunities.

KOSOVA YOUNG LAWYERS- KOSOVO

Kosova Young Lawyers – KYL è stato fondato con lo scopo di:

  • Promuovere la cooperazione con diverse organizzazioni di Giovani Avvocati e Studenti di Legge così come con diverse Università di tutto il mondo.
  • Educare i giovani ai principi e agli scopi dei diritti umani, delle organizzazioni e delle istituzioni internazionali.
  • Impegnare gli studenti/giovani in conferenze internazionali, nazionali, regionali e locali, e migliorare la conoscenza e l’esperienza dei membri del Centro e della professione legale nel trattare il diritto europeo e il diritto internazionale.
  • Educare i cittadini kosovari sui sistemi giuridici e al diritto dell’Europa;
  • Organizzare Forum Pubblici per sollecitare discussioni tra diversi professionisti e professori, specialmente nell’area del diritto e dei diritti umani.
  • Stabilire programmi di scambio tra scuole e università nazionali e straniere.
  • Organizzare corsi su programmi di “Street Law” per i cittadini kosovari.
  • Organizzare e sollecitare dibattiti con titolari pubblici, specialmente nel campo del Diritto Internazionale e del Diritto Europeo;
  • Organizzare formazioni, diversi corsi di carattere educativo per gli studenti di Diritto, gli studenti di politica e per far progredire il livello di lavoro professionale-pratico tra i giovani;
  • Fornire supporto attraverso le conoscenze e le competenze in ambito giuridico all’interno di progetti locali ed europei per tutte le tematiche che coinvolgono il diritto e la legge.

KYL ha tra i suoi membri molti formatori qualificati ed esperti nell’erogazione di formazione e di contenuti afferenti alla disciplina del diritto nazionale, europeo ed internazionale. Si tratta di un approccio molto sociale del diritto, considerato uno strumento al servizio del cittadino europeo funzionale a creare consapevolezza e allo sviluppo della persona. Sono diversi i contributi dati in ambito di progettazione europea, sia in qualità di ente partner che di applicante come: il progetto finanziato dal programma Erasmus+ “Think! Don’t hate – Preventing and Countering Hate Speech”, dove l’obiettivo principale del progetto è quello di combattere i discorsi d’odio nel mondo online decostruendo e screditando le narrazioni su cui si basano, dando la possibilità ai giovani di diventare i leader nella lotta contro le fake news, i pregiudizi e l’odio su Internet. INCLUDE ME – Creazione del programma di formazione per la prevenzione dell’abbandono scolastico è stato implementato da novembre 2015 parallelamente in Slovenia, Belgio, Bosnia ed Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Portogallo e Serbia. Dal momento che l’abbandono scolastico (APS) è stato sempre più riconosciuto come una delle principali sfide affrontate dalle società europee. Per la maggior parte dei giovani, lasciare prematuramente l’istruzione e la formazione è sia il risultato di problemi educativi, psicologici e sociali, sia una causa di continua insicurezza sociale. I sistemi europei di istruzione e formazione perdono centinaia di migliaia di giovani ogni anno, che sono poi dotati di competenze inadeguate per la vita successiva. [http://include-me.info] KYL è anche stato partner di “LAJK IT” creato da Libero, Kosovo Law Centre – KLC, Kosovo Young Lawyers – KYL e Balkan Urban Movement per promuovere il dialogo interculturale tra i diversi gruppi etnici e religiosi in Serbia e Kosovo coinvolgendo i giovani nell’attivismo online. [http://lajkit.net].

ENGLISH VERSION

Kosova Young Lawyers – KYL was founded with the purpose of:

• Promoting cooperation with various organizations of Young Lawyers and Law Students, as well as with different universities worldwide.

• Educating young individuals on the principles and purposes of human rights, international organizations, and institutions.

• Engaging students/young individuals in international, national, regional, and local conferences to enhance the knowledge and experience of the Center’s members and the legal profession in dealing with European and international law.

• Educating Kosovo citizens about legal systems and European law.

• Organizing Public Forums to stimulate discussions among different professionals and professors, especially in the areas of law and human rights.

• Establishing exchange programs between national and foreign schools and universities.

• Organizing courses on “Street Law” programs for Kosovo citizens.

• Organizing and encouraging debates with public officials, especially in the field of International Law and European Law.

• Organizing training sessions, various educational courses for law students, political science students, and advancing the level of professional-practical work among the youth.

• Providing support through knowledge and skills in the legal field within local and European projects covering legal issues and laws.

KYL has among its members many qualified trainers and experts in delivering training and content related to national, European, and international law. It adopts a highly social approach to law, considering it a tool in service of the European citizen to create awareness and personal development. There have been several contributions in the field of European projects, both as a partner entity and as an applicant, such as the Erasmus+ funded project “Think! Don’t hate – Preventing and Countering Hate Speech,” where the main goal is to combat hate speech online by deconstructing and discrediting the narratives on which it is based, giving young people the opportunity to become leaders in the fight against fake news, prejudices, and hatred on the internet. INCLUDE ME – The creation of the dropout prevention training program has been implemented since November 2015 simultaneously in Slovenia, Belgium, Bosnia and Herzegovina, Kosovo, Montenegro, Portugal, and Serbia. Since school dropout (APS) has been increasingly recognized as one of the main challenges faced by European societies. For most young people, prematurely leaving education and training is both the result of educational, psychological, and social problems and a cause of ongoing social insecurity. European education and training systems lose hundreds of thousands of young people each year, who are then equipped with inadequate skills for their subsequent lives. [http://include-me.info] KYL has also been a partner in “LAJK IT” created by Libero, Kosovo Law Centre – KLC, Kosovo Young Lawyers – KYL, and Balkan Urban Movement to promote intercultural dialogue among different ethnic and religious groups in Serbia and Kosovo, involving youth in online activism. [http://lajkit.net]


KICK OFF MEETING- ROME

Il 13 febbraio 2024 si è svolto a Roma il kick-off meeting del progetto DIGITAL WOMMUNICATION (ID.101092394). Il progetto è finanziato dalla Commissione Europea e coordinato dall’associazione italiana SOS EUROPA. All’incontro hanno partecipato due delegati di ciascuna ONG del partenariato, tra cui DIDEAS dalla Spagna, BRAVO dalla Bosnia, PEL dalla Macedonia del Nord, MLADIINFO dal Montenegro e YOUNG KOSOVA LAWYERS dal Kosovo.Prima del kick off si è svolta una fase preparatoria che ha previsto:

  • Raccolta di buone pratiche da parte delle singole organizzazioni da proporre allo staff durante il kick off e da introdurre per la buona governance di progetto;
  • Raccolta di metodi e di indicatori di analisi da proporre all’interno del Kick off meeting da utilizzare per l’analisi preliminare e successivamente alle attività internazionali e locali atte a testare il punto di partenza e i miglioramenti conseguiti dalle partecipanti;
  • Raccolta di proposte in merito ad indicatori di impatto dei risultati delle singole attività e di progetto, da proporre all’interno del Kick off meeting

Il kick-off meeting è stato, prima di tutto, un’opportunità per le associazioni di conoscersi, condividere esperienze e discutere le prossime attività del progetto, condividendo aspettative e ruoli per ogni organizzazione. Durante l’incontro iniziale, le organizzazioni coinvolte hanno lavorato insieme su:

  • Determinare le migliori pratiche all’interno del personale per il buon governo del progetto.
  • Definizione di metodi e indicatori per condurre indagini preliminari/successive dopo attività internazionali e locali volte a testare il punto di partenza e i miglioramenti raggiunti dai partecipanti.
  • Definizione di indicatori di impatto per i risultati delle singole attività e del progetto. Inoltre è stata l’occasione per esplorare il programma di attività, risultati dell’apprendimento e l’esecuzione di compiti e responsabilità già definiti nella fase di identificazione e avvio.

I documenti prodotti durante il kick off saranno diffusi come risultati dell’attività del progetto e anche per contribuire a fornire strumenti utili e d’ ispirazione per altre organizzazioni da utilizzare all’interno dei loro consorzi e nello sviluppo di piani di attività del progetto europeo.

KICK-OFF MEETING IN ROME

On February 13, 2024, the kick-off meeting for the DIGITAL WOMMUNICATION project (ID.101092394) took place in Rome. The project is funded by the European Commission and coordinated by the Italian association SOS EUROPA. The meeting was attended by two delegates from each NGO in the partnership, including DIDEAS from Spain, BRAVO from Bosnia, PEL from North Macedonia, MLADIINFO from Montenegro, and KOSOVA YOUNG LAWYERS from Kosovo.In the preparatory phase of the kick-off meeting, work was done on preparatory activities to ensure a qualitative meeting, including:

  • Collection of best practices by individual organizations to propose to the staff during the kick-off and introduce for the good governance of the project.
  • Collection of methods and analysis indicators to propose within the kick-off meeting for use in preliminary analysis and subsequently in international and local activities aimed at testing the starting point and improvements achieved by the participants.
  • Collection of proposals regarding impact indicators for the results of individual activities and the project to be proposed within the kick-off meeting.

The kick-off meeting was, first and foremost, an opportunity for the associations to get to know each other, share experiences, and discuss the upcoming project activities, sharing expectations and roles for each organization.

During the kick-off meeting, the involved organizations worked together on:

  • Determining best practices within the staff for the good governance of the project.
  • Defining methods and indicators to conduct preliminary/successive surveys after international and local activities aimed at testing the starting point and improvements achieved by the participants.
  • Defining impact indicators for the results of individual activities and the project.

Further exploring the program of activities, learning outcomes, and the execution of tasks and responsibilities already defined in the identification and initiation phase.

The documents produced during the kick-off will be disseminated as project activity results and also to contribute to providing useful tools and inspiration for other organizations to use within their consortia and in the development of European project activity plans.

RISULTATI KICK OFF MEETING

TRAINING COURSE SU STRATEGIE DI COMUNICAZIONE DIGITALE

Dal 03 al 07 giugno si è tenuto a Castellon de la Plana ( Spain), il primo training course su strategie di comunicazione digitale, del progetto DIGIWOMUNICATION.

Il training course è stato ospitato dall’associazione spagnola DIDEAS, che si occupata della facilitazione di tutti e 5 i giorni. L’ evento ha visto la partecipazione di 60 ragazze, tra i 18 e i 30 anni, provenienti da zone rurali dell’Italia, Bosnia,Macedonia,Montenegro e Kosovo.

GIORNO 1: Il primo giorno è stato dedicato alla presentazione del progetto e in tutte le sue fasi e alla presentazione dell’agenda del training course. Successivamente, attraverso il ” BINGO UMANO”, i partecipanti hanno avuto modo di conoscersi tra di loro. La parte finale della gironata è stata dedicata alla condivisione, attraverso lo strumento digitale Mentimeter, delle aspettative delle partecipanti riguardo al training course.

GIORNO 2: la mattina è stata dedicata ad un intensa sessione formativa sul marketing e nello specifico sul digital marketing. In particolare, si è partiti con lo spiegare alle discenti che cosa è il marketing, il digital marketing, segreti di quest’ultimo e perchè è così importante. Successivamente si è approfondito come creare una campagna social d’effetto ed efficace. Le partecipanti sono state divise in gruppi per nazionalità e ogni gruppo aveva il compito di realizzare una campagna social su un tema che le appassionava.

GIORNO 3: la giornata è stata dedicata agli strumenti di monitoraggio utilizzati per valutare l’efficacia delle strategie di comunicazione. Nella prima parte, ci si è focalizzati su cosa è un piano di comunicazione, qual’è la sua funzione e quali strumenti utilizzare per un piano di comunicazione efficace. Successivamente si è analizzato quali sono gli strumenti per misurare l’impatto della comunicazione.

ENG VERSION